News Ristorazioneinfranchising.it

Perchè aprire una Yogurteria in franchising

Perche-aprire-una-Yogurteria-in-franchisingIn un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo, in tutte le città – grandi o piccole che siano – una cosa salta subito all’occhio: l’apertura di numerose yogurterie e tutte sempre piene di clienti. Come mai questo boom di negozi che offrono questo prodotto che, solitamente, è acquistabile anche al supermercato? Perchè la crescente attenzione alla salute da parte degli italiani ha riportato in auge un alimento che ha numerosi vantaggi: nella versione artigianale, come quella che si vende nelle yogurterie appunto, costituisce un buon sostitutivo – sano, leggero e gustoso – al classico panino; perchè è ottimo anche come merenda da passeggio; perchè è goloso ed in poche calorie soddisfa il palato; infine, ma non per ultimo, perchè è buono.

Capita, quindi, che sempre più persone accarezzino l’idea di avviare un’attività di questo tipo che, in questa particolare congiunzione economica, sembra essere un investimento più che sicuro. E lo è perchè i costi di avviamento e di produzione sono abbastanza contenuti mentre la domanda è costantemente alta ma è necessario essere consapevoli che per aprire una yogurteria occorrono approfondite conoscenze tecniche, un accurato studio del settore ed una specifica pianificazione strategica.

Se si decide di aprire una yogurteria, andranno presi in considerazione una serie di fattori non di poco conto: si parte dalla qualità delle materie prime per arrivare alla scelta della location, all’acquisto delle attrezzature e dei macchinari, alle decisioni in termini di marketing (con particolare riferimento alla pubblicità e al prezzo, ad esempio), alla creazione di una platea di clienti fidelizzati che costituiscano lo zoccolo duro delle nostre vendite. Insomma: un’attività imprenditoriale vera e propria della quale è necessario conoscere tecniche e pericoli per non incorrere in rischi.

Tutte queste decisioni, però, possono essere semplificate scegliendo una via alternativa: aprire una yogurteria sì, ma in franchising, affiliandosi quindi ad uno dei grandi marchi già presenti sul mercato. Quasi tutti i grandi brand del settore – che, lo ricordiamo, rappresenta uno di quelli in costante crescita nel mercato – offrono ai propri franchisee una serie di servizi per agevolare l’apertura di un punto vendita. Niente più preoccupazioni per quanto riguarda la scelta del punto vendita o della zona nella quale aprire nè problemi relativi alla scelta degli arredamenti. L’azienda madre si occuperà anche di fornire le materie prime e selezionerà i fornitori migliori nel nostro territorio di riferimento.

Inoltre, affidandosi ad un franchising, si può utilizzare la notorietà del brand della casa madre per spingere il proprio punto vendita. In più anche tutto ciò che riguarda il marketing e la comunicazione è a carico della casa madre e quindi una preoccupazione in meno per chi decide di buttarsi in questo tipo di attività.

Ovviamente la scelta del franchising a cui aderire va ben ponderata perchè l’affiliazione ad un brand serio e con una profonda esperienza sul campo sarà la chiave di successo per la nostra attività.

L’investimento iniziale per avere tutto questo? Fra i 15 ed i 30 mila euro e la yogurteria – chiavi in mano – sarà vostra.

Redazione ristorazioneinfranchising.it

Pubblicato il 05 dicembre 2013

© Riproduzione vietata

Share Button