News Ristorazioneinfranchising.it

Perchè aprire un’attività di ristorazione in franchising

Gli aspiranti imprenditori che, anche in questo periodo economicamente poco favorevole, non hanno perso la voglia di osare e pensano di mettersi in proprio per aprire un’attività di ristorazione, possono trovare nel franchising un’ottima opportunità ed un valido sostegno. Il contratto di affiliazione commerciale in franchising consente infatti di non dover iniziare da zero una nuova attività, in quanto permette di legare la propria impresa ad un marchio già testato ed affermato sul mercato.

Le opportunità di aprire un’attività in franchising nell’ambito della ristorazione riguardano molteplici campi: alcuni esempi di locali che si sono rivelati tra i più diffusi e di successo sono pizzerie, piadinerie, paninoteche, gelaterie, caffetterie e yogurterie.

In particolare per quanto riguarda il settore della ristorazione occorre essere dotati, oltre che di una grande passione, anche di buona esperienza e spesso di una disponibilità di risorse economiche da non sottovalutare; proprio per questo la scelta del franchising può rivelarsi spesso la soluzione migliore, sia in termini di risparmio che in termini di assistenza e sostegno commerciale. Spesso la base economica di partenza si rivelerà infatti più modesta rispetto a quella che sarebbe necessaria per l’apertura di un’attività indipendente; il contratto di affiliazione in franchising prevede solitamente il pagamento di un contributo come diritto di ingresso e il pagamento di diritti o royalties calcolate in genere su quota fissa o più spesso in percentuale in base ai ricavi generati dall’attività. L’affiliato verrà inizialmente affiancato nella stesura di un business plan, nello studio per la determinazione dell’ammontare dell’investimento iniziale necessario e del piano di ammortamento dello stesso, delle spese di gestione del locale, del menu e del target di clientela.

Generalmente un contratto di franchising prevede per l’affiliato numerosi vantaggi quali l’uso di una denominazione commerciale oppure un marchio già ampiamente testati sul mercato e facilmente riconoscibili da parte dei consumatori, oltre alla condivisione di conoscenze e all’offerta di assistenza tecnica e commerciale da parte dell’azienda madre. Questa formula consente all’imprenditore di avere un’attività giuridicamente indipendente ma con la possibilità di usufruire di una formula commerciale ben collaudata. In particolare l’assistenza continuativa fornita all’affiliato si rivela spesso il migliore contributo per favorire le potenzialità e la crescita dell’attività di ristorazione. Da non sottovalutare il fatto che le aziende franchisor pongono in genere grande attenzione nell’osservazione delle possibilità di sviluppo offerte dal mercato, nello studio delle zone migliori in cui posizionare l’attività e nei programmi di formazione dedicati ai propri affiliati.

Grazie all’esperienza consolidata dell’azienda madre e all’utilizzo di un’insegna diffusa e riconoscibile dal consumatore il rischio di impresa per l’affiliato diminuisce in modo considerevole.
Il supporto formativo si rivela spesso di fondamentale importanza, in quanto l’affiliato verrà in genere guidato e consigliato per la formulazione di un piano d’azione che offra la migliore strategia per consentire una gestione ottimale nel lungo periodo, suggerendo ad esempio la realizzazione di eventi e attività particolari da proporre stagionalmente oppure in determinati periodi dell’anno.

Un altro vantaggio notevole è la possibilità di usufruire della visibilità offerta da tutte le attività e le iniziative promosse dal franchisor, che consentirà di beneficiare di una pubblicità economicamente conveniente e diffusa  modo capillare.

Giovanni Zappalà  –  CRM Service

Share Button