Posted on

1950 American Diner franchising

logo1-american-diner-franchisingIl format 1950 American Diner nasce da un profondo amore per il mondo a stelle e strisce degli anni ’50. E’ frutto dell’ impegno, della dedizione e dell’intenso lavoro di ricerca effettuato negli ultimi anni da Tristana Tramonti e da tutta la sua famiglia.
Solo con la passione più autentica, l’applicazione costante e la volontà di miglioramento è stato possibile ottenere il risultato che oggi tutti i clienti dimostrano di apprezzare, affollando con la loro presenza entusiasta i locali del brand.

Un format che coglie tutti i trend della ristorazione di oggi:

spuntaalla scoperta della cucina americana

spunta

intrattenimento e atmosfera

spunta

con il prezzo giusto a pranzo e a cena

spunta

bello da vedere, buono da mangiare

 


I PLUS DI 1950 AMERICAN DINER FRANCHISING


a-1950-american-dinerfranchising

freccia Assistenza per la ricerca locali

freccia Formazione iniziale
freccia Manuali Operativi
freccia Assistenza burocratica
freccia Assistenza nella fase di avvio
freccia Affiancamento in loco
freccia Forniture esperte
freccia Assistenza continuativa
freccia Aggiornamento
freccia Assistenza on line
freccia Sito internet
freccia Marketing e comunicazione
freccia Promozione locale
freccia Supporto pubblicitario istituzionale

Diritto d’ entrata: 25.000 € + IVA. Formazione iniziale inclusa

Progettazione: è previsto un costo di circa 4.000 € + IV A
Arredi e attrezzature cucina: da dettagliare, da fornitori convenzionati.
Arredi sala: da dettagliare sulla base del locale scelto, da fornitori convenzionati.
……………………..
……………………..


 

Posted on

RISTOfranchising: 10 key points – Lunedì 19 settembre 2016

ristofranchising-academy-10-point1

Obiettivo: comprendere e sfruttare le reali potenzialità della formula franchising nel campo della ristorazione.

Percorso: eliminare i luoghi comuni legati al franchising, cambiare la visione prospettica sul business della ristorazione,  vedere le opportunità e l’applicazione più efficace della formula attraverso casi di successo.

Durata: 8 ore.  Costo: 290 € (duecentonovanta+ IVA).

Ottieni tutte le informazioni >>>

Posted on

ACADEMY di RISTOfranchising… c’è più gusto ad espandersi

Ristofranchising-academy-site2

RISTOfranchising è un team di esperti con una mission ambiziosa: utilizzare la formula del franchising per valorizzare tutto il buono del sapere e della tradizione italiana nell’ambito della ristorazione, sviluppando reti che possano godere di una crescita consistente e duratura, prima nel mercato interno e, successivamente, in quello internazionale.

La strada della crescita passa tuttavia attraverso una più diffusa consapevolezza delle potenzialità del franchising e una sempre più approfondita conoscenza delle sue dinamiche.

Con questi obiettivi RISTOfranchising presenta oggi ACADEMY: un ampio catalogo di incontri e di percorsi mirati a soddisfare le esigenze di chi opera nel mondo della ristorazione in franchising o di chi vuole entrare a farne parte. Il livello di approfondimento dei contenuti è elevato: l’ ACADEMY offre spunti, momenti di scambio, strategie e soluzioni concrete ad operatori, imprenditori, investitori, franchisor e aspiranti tali. I titoli delle 22 date in calendario coprono tutte le più importanti tematiche nel campo del franchising food. In primo luogo si è deciso di realizzare alcuni incontri di una giornata, lungo tutto l’arco dell’anno, denominati “RISTOfranchising: 10 key points” con l’obiettivo di fare piazza pulita di tutte le interpretazioni amatoriali e distorte della formula e soprattutto di fornire gli elementi chiave per il suo utilizzo più efficace. In secondo luogo sono stati calendarizzati degli incontri definiti Advanced, per focalizzare alcuni temi specifici e di particolare rilevanza strategica per i franchisor della ristorazione: le tendenze del retail moderno, l’ internazionalizzazione, la finanza, il marketing e la comunicazione, l’informatizzazione, gli aspetti legali, quelli gestionali, quelli relativi all’immagine e al layout dei locali di oggi.

Infine, con gli incontri formativi denominati Premium si entra in profondità e dettaglio nel delicato meccanismo delle aziende franchisor della ristorazione, affrontando le tematiche dei processi e delle funzioni attraverso l’analisi di quattro ruoli –chiave: Responsabile Franchising, Responsabile Sviluppo Franchising, Training Manager, Responsabile Immagine e Comunicazione. Dal 12 settembre 2016 al 28 Luglio 2017, l’Academy toccherà tutti i principali temi della ristorazione in catena, mettendo a disposizione gli strumenti per apprezzare e cogliere le sue grandi opportunità, sempre più diffuse nello scenario interno e in quello internazionale.

OTTIENI-DETTAGLI1

logo_ACADEMY

Posted on

Franchising food in crescita – Gli italiani continuano a credere nel franchising

Franchising food in crescita – Gli italiani continuano a credere nel franchising
franchising-food-in-crescita

(Teleborsa) – La vendita in affiliazione continua a piacere alle imprese italiane. Nei primi tre mesi del nuovo anno si è registrato un rinnovato interesse per il franchising, che ha fatto incrementare il fenomeno dello 0,3% rispetto al pari periodo del 2015. A comunicarlo il Centro Studi del Salone Franchising Milano che, elaborando le statistiche provenienti dalle 1.000 aziende del settore che fatturano annualmente 23 miliardi di euro.

Contemporaneamente si assiste ad una serie di notevoli cambiamenti nei settori di maggior interesse nel franchising: prosegue la crescita del Food con un +9%, crescono gli Articoli per la persona, con +12%, e l’abbigliamento con +11%; calano vistosamente i Servizi alle imprese con –29% e il Commercio specializzato –27%.

“Tutto il comparto Food sta crescendo, sia nella distribuzione ordinaria che nel franchising – conferma Paolo Aruta di Fratelli La Bufala – e pensiamo possa crescere ancora, sia in Italia che all’estero. Abbiamo 70 ristoranti, di cui circa 15 all’estero, di cui 30 sono gestiti direttamente ed il resto in franchising. Abbiamo aperto a Londra, Dubai, Shangai, Il Cairo e puntiamo ad incrementare i piani di sviluppo internazionale”.

Torna a crescere l’abbigliamento, dopo anni di flessione, come testimonia il Gruppo Miroglio che opera nel campo del Tessile e della Moda in 34 Paesi.

Nel campo degli articoli per la persona il canale del franchising è così promettente che Sarni Oro ha lanciato quest’anno un progetto che punta ad aprire, per la prima volta, punti vendita in franchising.

Martedì 21 giugno 2016

Fonte: teleborsa.it

Posted on

Inaugurazione 1950 American Diner – Parma

AmericanDiner-nuova-apertura

Siete pronti per la nostra ottava apertura???
Vi aspettiamo Mercoledì 18 Maggio in Via Emilia Ovest 46A

PARMA – il primo diner della catena fuori dalla Toscana!
Una invasione di qualità per deliziare il vostro palato con la passione che ormai da sempre ci contraddistingue!

Un salto nei mitici anni 50 con il nostro format curato in ogni minimo dettaglio… e non perdete le nostre bellissime cameriere sui pattini!!!

Vi aspettiamo numerosi!
________________________________
IMPORTANTE: PER IL GIORNO DELL’INAUGURAZIONE NON SI ACCETTANO PRENOTAZIONI.
________________________________

Apertura dei cancelli ore 20:00
________________________________
FREE BUFFET per assaporare i nostri prodotti gratuitamente.
OPEN BAR con bibite analcoliche e birra
________________________________
LIVE MUSIC con le Pink Ladies
Prodotto dalla V.L.M.production: uno spettacolo ballato e cantato dal vivo ispirato a Grease,agli anni 50-60 ed al Rockabilly. Tre splendide PIN UP, tre artiste eccezionali professioniste con grande esperienza nei musical ed in televisione.

Guarda la loro pagina ufficiale di Facebook
https://www.facebook.com/pinkladieshow/

________________________________
1950 American Diner – PARMA
Via Emilia Ovest 46/A – INFOLINE 3287412361
www.facebook.com/1950americandinerparma
http://www.1950americandiner.it/parma

Posted on

Franchising&Retail Expo 2016 – Buona la prima

fiera-franchising-bologna-buona-la-prima-fbDal 28 al 30 aprile si è svolta la prima edizione della fiera del Franchising e Retail di BolognaFiere, pensata sia per coloro che muovono i primi passi nel mondo del franchising che per gli esperti e i professionisti del settore.

Una partenza decisamente riuscita come lasciano intuire i numerosi commenti positivi rilasciati da molti degli espositori, grazie al ritorno in fiera, dopo anni di assenza, dei grandi marchi del Franchising e del Retail italiano ed estero ed al supporto dei prestigiosi sponsor e delle principali riviste di settore.

Questi positivi risultati, da un lato confermano come sin dalla sua prima edizione F&re abbia saputo rispondere a pieno alle esigenze che ne avevano portato al lancio, dall’altro sono il punto di partenza dal quale BolognaFiere ed Assofranchising hanno già iniziato ad organizzare la seconda edizione dell’evento.

Fonte:  distribuzionemoderna.info

di distribuzionemoderna.info

05 Maggio 2016

Posted on

Franchising&Retail Expo

Siamo lieti di informarti che saremo presenti alla prima edizione di

Franchising&Retail Expo, F&re, a Bologna il 28-29- 30 aprile 2016

dalle 09.00 alle 18:00 (www.franchisingretailexpo.com).

Per informazioni, appuntamenti e inviti riservati, contatta: info@ristorazioneinfranchising.it

F&re(468x60)ITAstatico

RistorazioneInFranchising in occasione della fiera, propone gratis l’analisi

della vostra comunicazione on line, per migliorare e ottimizzare la leads

generation.

Richiedi subito l’analisi gratuita e ritirala in fiera. Click qui >>>

 

 

.

Posted on

28-29-30 Marzo – LE PROFESSIONI DEL FRANCHISING: RESPONSABILE FRANCHISING, RUOLO, FUNZIONI E CARATTERISTICHE

corso-dif-a

28-29-30 Marzo 2016 – LE PROFESSIONI DEL FRANCHISING: RESPONSABILE FRANCHISING, RUOLO, FUNZIONI E CARATTERISTICHE

 .
.

OBIETTIVI

  • Comprendere il ruolo determinante del Responsabile Franchising all’interno di una struttura aziendale realmente franchise-oriented.
  • Analizzare le funzioni nel sistema organizzativo dell’azienda e le interazioni con lo staff.
  • Conoscere ed utilizzare i sistemi di monitoraggio e di gestione della rete franchising.

A CHI È RIVOLTO

  • Ai Titolari e Amministratori Delegati di reti di franchising in fase di start-up.
  • Ai Manager, ai Direttori Commerciali e ai Responsabili della formazione/marketing/comunicazione così come ai loro assistenti nella funzione.
  • Ai Responsabili Franchising e ai Responsabili d’Area di reti emergenti e consolidate.
  • Ad aspiranti Responsabili Franchising e Responsabili d’Area che abbiano già maturato qualche esperienza in aziende Franchisor.

PER INFO E ISCRIZIONI CLICK QUI

Posted on

Contributo di 10mila euro per aprire negozi in franchising

contributi per il franchising

Ultima tappa del progetto innovativo per coinvolgere oltre 100 imprese del franchising che porterà all’erogazione di un fondo per chi desidera aprire un’attività.

contributi per il franchising

Mauro Parolini, assessore regionale allo Sviluppo economico, ha annunciato la pubblicazione del bando ‘Fare impresa in franchising in Lombardia”.Si tratta di un progetto pilota di Regione Lombardia, realizzato con il supporto tecnico del Salone Italiano del Franchising di Milano, in collaborazione con Unioncamere e le realta’ maggiormente rappresentative del franchising e del commercio(Assofranchising, Federfranchising, Confimprese, Confcommercio e Confesercenti), per sostenere l’occupazione e la rigenerazione dell’offerta commerciale nei centri urbani attraverso lo sviluppo di attivita’ di franchising.

Sara’ possibile sommare al contributo regionale le agevolazioni rese disponibili dai Comuni, dalle associazioni coinvolte e dai franchisor. In questo modo è possibile sostenere lo sviluppo dell’occupazione e del lavoro autonomo, dall’altra quella di mettere in campo forme di contrasto alla desertificazione commerciale che subiscono molti centri urbani.Questo progetto permette di valorizzare l’imprenditoria locale, limitando i rischi di start-up. Il franchising e’ inoltre una forma di attivita’ economica che si presta alla eventuale riconversione di negozi al dettaglio tradizionali e garantisce all’imprenditore una maggiore capacita’ competitiva, oltre a formazione e assistenza Regione Lombardia rende disponibile, attraverso Unioncamere Lombardia, una dotazione finanziaria complessiva di € 452.000.

Possono partecipare al bando aspiranti imprenditori che, nelle location individuate dal progetto, intendono avviare un’attivita’ in franchising o imprese gia’ esistenti che intendono riconvertire o ampliare la propria attivita’ attraverso l’affiliazione ad uno dei franchisor coinvolti nella misura. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto di importo fisso pari a 10.000 euro, finalizzato alla copertura di un investimento non inferiore a 20.000 euro. Al contributo si sommano i benefici e le agevolazioni messe a disposizione dal Comune, dai proprietari immobiliari e dal Franchisor.

 Le opere inerenti per poter accedere al fondo sono:  struttura del punto vendita (opere strutturali e murarie, opere impiantistiche, riqualificazione del punto vendita); opere inerenti l’allestimento del punto vendita e le attrezzature; acquisto di software e hardware e altri beni strumentali necessari per il punto vendita.

Le candidature dovranno essere presentate dalle ore 12 del 10 febbraio 2016 alle ore 16 del 14 aprile 2016. Per approfondire i contenuti del bando e le procedure di partecipazione e’ possibile consultare il Sistema Informativo www.bandimpreselombarde.it e il sito istituzionale di Regione Lombardia www.sviluppoeconomico.regione.lombardia.it

Fonte: valtellinanews.it

di Redazione valtellinanews.it

29 gennaio 2016

Posted on

McDonald’s viola regole Ue franchising

McDonald’s: denuncia consumatori, viola regole Ue franchising

ansaContratti capestro, anche per affitto, e prezzi panini più alti

BRUXELLES – Contratti di franchising capestro, con affitti salatissimi, che violano le norme Ue della concorrenza e hanno un effetto negativo sui consumatori, facendo aumentare i prezzi degli hamburger. E’ la denuncia contro Mc Donald’s presentata alla Commissione Ue da tre associazioni di consumatori, Codacons, Movimento Difesa del Cittadino e Cittadinanzattiva, con il sostegno del sindacato americano Seiu e di quelli europei dell’Effat.

L’accusa è che il gigante della ristorazione mondiale abusi della sua posizione dominante e che stringa intese anticoncorrenziali, di fatto limitando la scelta dei consumatori e la qualità dei servizi. Secondo le associazioni, gli accordi di franchising imposti dalla multinazionale, già nel mirino di Bruxelles sul fronte dell’evasione fiscale per i ‘tax ruling’ in Lussemburgo, impongono a chi intende aprire un Mc Donald’s in franchising canoni d’affitto sino a dieci volte più alti dei prezzi di mercato, più l’obbligo di termini contrattuali penalizzanti. Tra questi, una durata contrattuale molto lunga, royalties elevate, clausole di cessazione del contratto e patti di concorrenza sbilanciati. Con un corollario non da poco: il 66% degli introiti di Mc Donald’s in Europa da franchising, secondo quanto accusa la coalizione di associazioni di consumatori, deriverebbero proprio dagli affitti spropositati.

A pagarne le conseguenze, sostengono sempre le associazioni, sono i consumatori: in base a una ricerca è emerso che la maggior parte dei prodotti nei locali in franchising è più cara rispetto a quelli dei ristoranti gestiti direttamente dalla multinazionale. A Bologna, per esempio, il 97% dei prodotti dei locali in franchising ha un prezzo più alto rispetto a quelli dei ristoranti gestiti da McDonald’s. A Roma il 68%, a Marsiglia il 79%.

“Chiediamo urgentemente alla Commissione Ue di esaminare il sistema di franchising di McDonald’s”, sottolineano le tre associazioni, “e di prendere tutte le misure necessarie per porre fine alle regole imposte ai franchisee che generano un danno ai consumatori”.

Fonte: ANSA

di Redazione ANSA

12 gennaio 2016